ACCADEVA DUE ANNI FA

Era il 16 Aprile del 2019, esattamente 2 anni orsono, e la Junior Alpina stava vivendo probabilmente il momento più difficile dalla sua costituzione in quanto la società si trovava a non disporre più di un impianto su cui svolgere gli allenamenti e disputare i campionati:

  • l’utilizzo del Soldiers Field di Opicina ci era stato precluso dalle autorità militari,  decisi ad alienarlo;
  • l‘impianto di Prosecco continuava ad essere chiuso dal 2005 quando il gestore, l’Amministrazione Separata per gli Usi Civici di Prosecco, aveva inopinatamente sbarrato porte e cancelli proibendo l’ingresso lasciando decadere una struttura su cui fino a pochi mesi prima  si era disputato il massimo campionato di baseball italiano.

Per mantenere la storica tradizione del baseball a Trieste e non cancellare l’unica società promotrice di questa disciplina, la Junior Alpina era dunque costretta nei due anni successivi a disputare i campionati giovanili e della squadra seniores sempre in trasferta, ospite delle società di baseball di fuori provincia sia per partite che per allenamenti. Anche a causa di ciò, priva del calore del pubblico di casa, la prima squadra retrocedeva dalla serie A all’ultima serie, mentre a causa di ovvi problemi logistici per gli allenamenti dei più piccoli si doveva far ricorso al parchetto giochi pubblico di Via dei Fiordalisi a Opicina.

A nulla erano valse fino a quel momento le reiterate richieste di disporre di un terreno di gioco, la riapertura del campo di Opicina o la concessione dell’inutilizzato campo di Prosecco; nemmeno la petizione in tal senso che aveva raccolto in poche settimane più di 700 firme di cittadini e che era stata  inviata al Comune aveva  prodotto alcun risultato.

Ma la Junior Alpina, che aveva da pochi mesi rinnovato la dirigenza e cambiato la Presidenza, aveva deciso di non darsi per vinta e di continuare caparbiamente nella sua  richiesta di avere uno spazio ove far giocare i suoi giovani atleti e la serie maggiore.

Da qui la decisione di indire  nel pomeriggio di un assolato Martedì di 2 anni fa una pubblica manifestazione con corteo e lo svolgimento di una partita di baseball giovanile sulla Piazza del’Unità d’Italia, sotto le finestre del Comune di Trieste che portava all’immediata ed inaspettata convocazione del Presidente Pasqualino Izzo dal competente Assessore.

Da quel momento le cose sono radicalmente cambiate:

  • dopo poche settimane la Junior Alpina otteneva la concessione del campo di Opicina, grazie soprattutto all’interessamento del CONI Regionale, della  FIBS Nazionale e del Demanio Civile del FVG che nel frattempo aveva acquisito la struttura dal Demanio Militare e dopo poche settimane gli appartenenti alla società riuscivano a rinnovare totalmente il terreno da gioco logorato da due anni di abbandono ultimando i lavori poche ore prima dell’inizio del suo XIX Torneo Giovanile di baseball “Senza Confini” a cui seguiva l‘inaugurazione ufficiale il 27 Luglio 2019; di tale risultato dobbiamo essere grati alla Regione FVG per il contributo erogato a parziale copertura dei lavori eseguiti.
  • anche la situazione del campo di Prosecco (indispensabile per praticare l’attività seniores) aveva una lenta evoluzione. Dopo innumerevoli tentativi ed iniziative intraprese, finalmente il Consiglio Comunale, alla presenza degli atleti in divisa da gioco presenti alla seduta, decideva all’unanimità la concessione dell’impianto alla Junior Alpina.

A seguito di tale decisione il 2 marzo 2020 il Comune di Trieste con una delibera di giunta concedeva ufficialmente alla Junior Alpina l’impianto di Prosecco,  previa corresponsione di un deposito cauzionale, di un affitto annuale e dell’accollo di tutte le spese relative alle utenze, alla manutenzione ordinaria e soprattutto alla manutenzione straordinaria necessaria per rendere nuovamente agibile l’impianto.

La società riusciva, in piena pandemia, a realizzare un miracolo: in meno di 4 mesi veniva ripulito e completamente messo a posto il campo di gioco lasciato abbandonato da 15 anni. Sabato 4 Luglio 2020 poteva disputarsi il primo allenamento sul campo rinato che sarebbe stato poi ufficialmente inaugurato dalle Autorità, questa volta tutte presenti alla cerimonia, il giorno 9 Luglio 2020.

La riconquista della tanto agognata struttura risvegliava la passione con il ritorno all’attività di giocatori che avevano appeso il guantone  e dei tifosi che dopo due anni potevano nuovamente assistere alle partite del campionato, seppur distanziati e con la presenza consentita solo sul prato attorno al campo stante il divieto per motivi di sicurezza di accedere alle tribune. Non si poteva desiderare epilogo migliore della vittoria della Junior Alpina nel suo girone di serie C e nella  semifinale interregionale valida per l’ammissione alla serie superiore nel 2021.

PS 
Non siamo eroi e non vogliamo essere martiri, ci siamo sacrificati in questi anni perché amiamo il baseball, amiamo lo sport e amiamo il sorriso dei ragazzi e ragazze quando giocano con pallina, mazza e guantone. 

Abbiamo passato il nostro tempo a pulire, aggiustare, costruire e migliorare quello che è e che deve restare un impianto pubblico destinato allo sport ma che per 15 anni ha rappresentato uno sperpero inqualificabile del denaro della collettività.

Se credete che abbiamo fatto qualcosa di meritevole  aderite, per quello che potete, alla campagna di raccolta fondi che apriremo nei prossimi giorni: il denaro raccolto servirà a completare il lavoro che abbiamo iniziato. Visto che le istituzioni pubbliche alle quali abbiamo bussato non hanno aperto, speriamo si apra una nuova stagione in cui tutti quelli che amano il baseball diano il loro sostegno, ma se così non fosse saremo comunque consapevoli  di aver fatto tutto il possibile per completare il miracolo

 

Allenamento nel parchetto giochi di via dei Fiordalisi:

Il campo Soldiers’ Field di Opicina prima dei lavori….:


…e dopo i lavori:

Il campo di Prosecco dopo 15 anni di degrado e abbandono…..:

……il campo di Prosecco il 9 Luglio 2020, giorno dell’inaugurazione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + quattro =